Storia

La Battistel Amiotti S.r.l. viene costituita nel 1926 come S.p.a. da due giovani
Soci ,  Mario Battistel  e  Luigi Amiotti  .   L'oggetto sociale  è  l'esercizio  della
Rappresentanza, per il mercato Italiano, di Case venditrici di cotone sodo che operano sul mercato internazionale  .  I due amici  credono fermamente  nel business del cotone e ne intravedono le grandi potenzialità  di sviluppo tanto 
che nel 1926  si recano negli Stati Uniti  per ottenere una abilitazione di valore internazionale per valutare e commercializzare il cotone . 
Diverranno  i  primi europei  ad ottenere le licenze  n° 74  e  75  dal  Ministero dell'Agricoltura Statunitense. 

Sono pieni di iniziativa così arriveranno ad avere una concessione dallo stato Italiano   per  sviluppare   un  progetto   per  la  coltivazione  di   cotone  sodo nell'Africa  Orientale  Italiana  che  consentirà  al  giovane  nipote  di  Amiotti , Giuseppe Bellomo, di mettersi brillantemente in mostra. 
Nel secondo dopoguerra la Ditta sviluppa  i  suoi  legami  e  commerci dagli 
Stati Uniti e l'Egitto consolidando altresì  la sua posizione sul mercato Italiano. Siamo agli anni 50 ,  l'inizio  di  quel che  sarà  il  boom economico e scompare prematuramente in questo periodo il Sig. Mario Battistel. 

La  sede  viene  spostata  nel  centralissimo  Corso  Vittorio Emanuele  dove  il promettente  nipote  Giuseppe  Bellomo  affianca  con  successo  lo  zio Amiotti 
nella conduzione degli affari  .  Dopo anni di proficuo lavoro il Comm.  Amiotti decide di ritirarsi .  Cede l'Azienda  ad  un ormai maturato Giuseppe Bellomo il quale  prosegue  brillantemente  l'attività  fino  agli  inizi  del  1983  quando  si 
ritirerà affidando la Battistel Amiotti agli ex Agenti. 

I nuovi Soci, sono i Sigg. Ciro Dolce, Federico Bozzoli e Orazio Guadagna.
 A Loro si aggiungeranno il Sig. Aldo Friedenberg ( brillante  ex  Dirigente della Società Generale di Sorveglianza) , con la carica di Presidente ,  e il suo giovane figlio e promettente agente, Giacomo Friedenberg .  Un  doverosso  cenno  va  a
Francesco Castellano per la sua breve ma intensa avventura in Battistel Amiotti.

Siamo agli  anni  90  e  al Sig. Ciro Dolce ,  costretto  a  lasciare per  motivi  di 
salute,  subentra  l'eclettico  Armando Bonecchi  (ex Filatore, proprietario del Cotonificio di  Biadene  con  laurea  in  medicina  e  passione  per la filosofia ) . 
 
Toccherà  successivamente  al  Sig. Federico Bozzoli   lasciare la  Ditta  nella
quale fa il suo ingresso come Socio Massimo Bolognesi.

Saranno poi  Orazio  Guadagna  (per motivi di salute)  e  Armando Bonecchi 
(per realizzare progetti a lungo lasciati nel cassetto ) a ritirarsi.

 



Un grazie a chi ha accompagnato, dietro le quinte, la Battistel Amiotti Srl:

Ida Mugnai,  Amos Mugnai , Marino Finessi , Beatrice Tatto , Maurizia 
Rosmini  ,  Vincenzo  Sorice ,   Patrizia  Gualteri ,   Antonella  Imbastaro





 
 
  Site Map